abc

Giunta estenuata fin qui, nel secolo del dubbio, dopo aver affrontato un corpo a corpo decisivo con la crisi economica, la democrazia occidentale si trova davanti a una tentazione mortale, l’ultima: quella di sopravvivere separandosi dai suoi principii e dai suoi valori. Come se fosse una semplice creatura novecentesca, che può traghettare nella nuova epoca, a patto però di piegarsi allo spirito dei tempi, più forte delle Costituzioni e delle istituzioni, incurante d…

sopravvivere
dubbio
corpo a corpo
democrazia  – crisi economica
dubbio
valori

 

 

 

la gravidanza

la gravidanza è danza e gravitazione
centro dentro e mondo tondo
seme fiore frutto
l’universo tutto è gravido
circonferenza che cresce non senza
un dono all’inizio, un dono alla fine
e il perno è una donna


e il suo coraggio
lento e potente il raggio
e la sorpresa del frutto vivente
la gravidanza è coscienza e pancia
che ti accompagna per nove mesi
e poi ti lancia nella vita
che
è anche sempre attesa


quanto è tesa la pelle
sei tu e la vita le cose più belle

Alberto Sighele

la gravidanza è
coscienza e pancia
che ti accompagna per nove mesi
la vita è anche sempre attesa
quanto è tesa la pelle
e la sorpresa del frutto vivente
tra le cose più belle

Alberto Sighele

 

portando il conflitto dentro te

solo portando il conflitto dentro te
riuscirai a scioglierlo
e a camminare diritto
a testa alta
questo è il modo
in cui si ribalta
il mondo

e ne sei signore non schiavo
come saresti dicendo
la colpa è sua
io me ne lavo
le mani, e lasci a lui la maniglia
che meraviglia che lui ne faccia
quello che vuole del tuo conflitto

e tu diritto
all’impotenza, all’insofferenza
all’eterno piagnisteo dello schiavo

 

Alberto Sighele

S. Andrea

viene, Gesù, come una marea
da Andrea e lo porta via
ad incontrare popoli,
da una barca si varcano i confini
del mare
e nel deserto peschiamo datteri
per dire agli uomini
che sono dolci le nostre parole
dal fenicio all’egiziano allo spartano,
con le bombe a mano, al  greco
che da Andrea non spreca
una parola
le succhia

Alberto Sighele per dipinto di Andrea Fusaro