la paura spaventa si autoalimenta e divora

la paura spaventa
si autoalimenta e divora
dalle una mano sola
e ti lascia un’unghia

ma se all’unghia
aggiungi il polpastrello
più bello è il coraggio
la stringi alla gola

la spegni in un soffio
resta solo un poco
di puzza di fuoco
ormai spento

e sarai contento
del tuo lavoro
interiore
di non credere a loro

Alberto Sighele

la paura
come il male
si autoalimenta
è il coraggio che la spaventa

la spegne come niente
in un soffio
sorridente

Alberto Sighele